back to » Centrale

Sardegna: Cala Domestica

Cala Domestica Cala Domestica Maurizia Novelli
(10 Voti)

Cala Domestica è una suggestiva e piuttosto piccola insenatura situata lungo la costa sud occidentale della Sardegna, a circa due miglia e mezzo a N di Porto Flavia e due miglia a S di Buggerru.

Quando si naviga da Carloforte ad Oristano vale la pena di sostare a Cala Domestica, almeno per un bagno, in presenza di flussi di E e SE.

cala domestica 2 generale earth

La seguente fotografia mostra più in dettaglio la rada.

L'insenatura contiene al suo interno due deliziose spiaggette sabbiose: la più estesa orla la riva meridionale, quella più piccola (la Caletta) è incastonata nella riva E.

E' possibile, a piedi, passare dall'una all'altra grazie ad un sentiero che passa sotto una galleria scavata nella roccia.

Molto conosciute ed apprezzate, in estate sono entrambe frequentatissime dal turismo di terra, perchè raggiungibili mediante una strada.

 

cala domestica 3 dettaglio ancoraggio new

Avvicinamento, pericoli

Provenendo da S, prima di identificare Cala Domestica, è necessario doppiare il capo che la delimita ad W ,facilmente riconoscibile grazie alla ben visibile torre, cospicua, che lo sovrasta.

cala domestica 4 avvicinamento

Arrotondare bene il capo per evitare lo scoglio affiorante che sporge dalla sua punta N, evidenziato dalla seguente fotografia e che ho segnalato con un ovale rosso nella precedente immagine dal satellite.

cala domestica 5 pericoli

Una volta doppiato il capo si apre alla vista la bella Cala Domestica e la spiaggia più grande, che orla la riva S.

cala domestica 6

Ancoraggio

La rada è ridossata da E e SE ma è da abbandonare in caso di previsioni di maestrale, che rende l'ancoraggio pericoloso ed insostenibile.

Infatti essa è totalmente esposta a NW.

In caso di flussi da SW tende ad insinuarsi un pò di risacca, che aumenta se il vento gira ad W

Le rive sono costituite da pareti scoscese e suggestive di roccia scura e lungo la riva W si trovano due grotte.

cala domestica 20 tramonto

Le profondità, che all’ingresso sono di circa 12 metri risalgono abbastanza rapidamente verso la riva.

L’ideale è ancorare su 5-6 metri di fondo, ma per riuscirci è necessario avvicinarsi alla spiaggia S, prestando attenzione ai gavitelli che segnalano un corridoio di lancio visibili nella seguente fotografia .

In tale posizione l'insenatura è piuttosto stretta e non può ospitare molte imbarcazioni.

cala domestica 7 corridoio

Anche nella seguente foto,che ritrae l’ancoraggio, sono visibili i gavitelli che delimitano il corridoio.

cala domestica 8 ancoraggio

Nel caso in cui la rada sia molto affollata è necessario ancorare più esternamente, su fondali pù profondi di circa 12 metri, comunque sabbiosi, anche se, ovviamente, in posizione meno riparata.

In una precedente immagine dal satellite ho indicato con dei simboli di ancora gialla le posizioni in cui è possibile ancorare.

Visto il gran numero di imbarcazioni è consigliabile non perdere di vista la barca anche quando si scende a terra per un bagno.

Sul lato SW della spiaggia sono visibili dei resti di un edificio che nel passato era adibito a deposito legato alle attività minerarie dell’Iglesiente.

Servizi a terra

Nella estremità più occidentale della spiaggia è situato un chiosco che ospita un bar e noleggia sdraio ed ombrelloni.

Nella parte più orientale si può trovare un ristorante.

Dal ristorante parte una stradina che porta al posteggio, nelle vicinanze del quale si trovano dei bidoni per la raccolta differenziata dei rifiuti.

Dalla spiaggia partono dei grossi gommoni che propongono gite turistiche ai bagnanti.

Ho già accennato a un sentiero che partendo dalla spiaggia principale e passando sotto una galleria scavata nella roccia, consente di raggiungere la piccola spiaggetta della Caletta, incastonata nella riva E dell’insenatura e ritratta nella seguente fotografia (vista dall'alto).

cala domestica 21 caletta

Un sentiero che parte dalla estremità W della spiaggia, dietro le rovine che ho già citato prima, porta alla torre di avvistamento che domina il capo e consente di ammirare dei paesaggi di una bellezza mozzafiato e costituisce un vero e proprio belvedere su Cala Domestica.

Consigliate le scarpe da ginnastica e la macchina fotografica.

cala domestica 17 partenza sentiero

cala domestica 12 dall alto terza

 

La seguente foto ritrae la torre che domina il capo.

cala domestica 19 torre

Se si dispone di un tender efficiente e in caso di condizioni meteomarine molto buone, è anche possibile e consigliabile costeggiare per un tratto la costa a N di Cala Domestica.

Infatti la costa tra Cala Domestica e Buggerru offre degli scorci veramente molto suggestivi, tra grotte, archi naturali e faraglioni.

Dopo una sosta davvero gradevole, abbiamo ripreso la nostra navigazione verso Oristano,Tharros.

 

 

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 4378 volte