back to » Centrale

Sardegna: Cala Luna

Sardegna: Cala Luna Maurizia Novelli
(2 Voti)

Lungo la costa orientale della Sardegna, tra Punta Nera e Capo Monte Santu, si apre l’ampio Golfo di Orosei, che si estende per circa una ventina di miglia.

In posizione più o meno centrale si trova il porticciolo di Cala Gonone (scherzosamente soprannominato Cala Gommone, per via dei bassi fondali che lo rendono adatto ad ospitare solo piccole imbarcazioni con poco pescaggio).

cala luna 2 generale earth

Immediatamente a N del porticciolo turistico di Santa Maria Navarrese la costa si fa alta e rocciosa.

La seguente fotografia ritrae l’imponente falesia rocciosa di Pedra Longa, che si trova a poco più di 2 miglia a NNE del porticciolo turistico di Santa Maria Navarrese (Marina di Baunei).

cala luna 3 pedra longa

Tra Santa Maria Navarrese e Cala Gonone la costa, rocciosa e scoscesa, è tutta un susseguirsi di grotte, piccole insenature dall’acqua turchese e trasparente e archi naturali, per lo più raggiungibili solo dal mare o con escursioni piuttosto faticose percorrendo sentieri erti e non sempre facili.

Porto Cuau ,Cala Birìala, Piscine di Venere, Cala Mudaloru, Cala dei Gabbiani, Cala Mariolu, Cala Esuli sono solo alcune delle calette che costellano questo suggestivo tratto di costa.

Alcune di esse sono minuscole e di fatto sono visitabili solo con piccole imbarcazioni (tipo gommoni), come per esempio Porto Cuau, minuscola e profonda insenatura incastonata nel Capo di Monte Santu (vedi foto seguente).

cala luna 4 porto cuau

Le cale più famose sono (da N a S) Cala Luna, Cala Sisine e Cala Goloritzé.

Di fronte a queste tre conosciutissime e molto apprezzate insenature c’è anche la possibilità di ancorare.

cala luna 5 generale earth

Ancoraggio di Cala Luna

Cala Luna (situata a circa 3 miglia a SSW di Cala Gonone), deve la sua notorietà sia alla sua bellezza che al fatto che vi sono state girate alcune scene del famoso film degli anni 70 di Lina Wertmuller “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto”, aventi come protagonisti Giancarlo Giannini e Mariangela Melato.

La cala è orlata ad W da una spiaggia di sabbia bianca, alle cui spalle si apre una serie di ampie grotte suggestive e molto caratteristiche.

cala luna 6 grotte

La spiaggia è frequentata anche da turisti che arrivano da terra percorrendo un sentiero, alcun dei quali si accampano nelle grotte o sulla spiaggia per la notte.

Purtoppo non tutti riportano indietro i rifiuti e la pulizia di spiaggia e grotte ne risente, soprattutto in alta stagione.

cala luna 7 dettaglio earth

Come è ben visibile nella precedente immagine dal satellite, la zona prospiciente la Cala è caratterizzata da una ampia sacca di fondale sabbioso buon tenitore.

Ancorare mantenendosi lontano dalla zona riservata alla balneazione, su circa 10 metri di profondità.

Come un po' tutte le insenature del Golfo di Orosei, e come già detto a proposito di Cala Goloritzé, la rada, riparata da W, è molto aperta e manca di qualsiasi protezione dalla risacca.

Durante la giornata il movimento continuo di imbarcazioni a noleggio, di gommoni e di barche turistiche provoca un fastidiosissimo e continuo rollio.

La situazione si fa più tranquilla e piacevole verso le 18, quando tutti i barchini rientrano e rimane tale fino a circa le 9 del mattino successivo.

La sosta notturna a Cala Luna può essere molto piacevole, ma solo in condizioni di tempo dichiaratamente molto buono, perché basta poco perché la risacca possa rovinare la magia della nottata.

Servizi a terra

Un ristorante (Su Neulagi tel.+39 0784 93392) alle spalle della spiaggia.

Si tratta di un ristorante di poche pretese, molto turistico e con i prezzi piuttosto alti, cosa d’altronde comprensibile, vista la posizione difficilmente raggiungibile.

Probabilmente a Cala Luna vale la pena … cenare a bordo.

 

Volendo passare la notte a Cala Luna e provenendo da N, potrebbe essere consigliabile fermarsi qualche ora a Cala Osalla, a 6,5 miglia a NNE di Cala Luna in modo di arrivare a Cala Luna solo verso le 18, quando le barche turistiche se ne vanno.

 

Segnalo anche la possibilità di ancorare a Cala Ginepro, a 16 miglia a NE di Cala Luna, riparati da W, NW e N.

Anche in questo caso si tratta di un ancoraggio molto aperto alla risacca, e completamente esposto ad E,

 

Nel caso le condizioni meteomarine non consentano di sostare di notte a Cala Luna, è possibile dirigersi verso il Porticciolo turistico di Santa Maria Navarrese (che dista circa 16 miglia), oppure al Marina di Arbatax (18 miglia), oppure ancorare nella rada di Arbatax o a Porto Frailis (che dista una ventina di miglia da Cala Luna).

 

Già da molti anni è in progetto di rendere operativa l’Area Marina Protetta Golfo di Orosei Capo Monte Santu, ma al momento tale iniziativa è osteggiata con forza dalla popolazione locale che ritiene che possa ostacolare turismo ed attività economiche della zona.

 

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 366 volte