back to » Centrale

Porto di Talamone

Talamone Talamone
(0 Voti)

Talamone è situato 7 miglia a N del promontorio dell'Argentario e 15 miglia a NE dell'isola del Giglio.

Il piccolo e suggestivo  borgo medioevale fortificato di Talamone è arroccato sulle pendici del capo, che culmina con la massiccia e imponente  Rocca Aldobrandesca.

Il promontorio di Capo d'Uomo costituisce il limite meridionale della catena montuosa dell'Uccellina.

talamone 2 earth

A noi è capitato più volte di fare scalo a Talamone, alcune volte siamo stati all'ancora nella rada prospiciente il porto, una volta in porto, in testa al pontile c, con prua a Est.

L'ultima volta che siamo passati, abbiamo dato ancora in rada, ma si è alzato un vento teso di SE e, poiché l'ancoraggio stava diventando scomodo e insicuro, abbiamo deciso di spostarci a Nord dell'Argentario, nella rada di Santa Liberata,  ottima e piacevole alternativa a Talamone, situata a poche miglia  a S di Talamone.

Lì abbiamo sostenuto in sicurezza e tranquillità il SE.

Il porto costituisce un naturale ridosso dai venti di N e NW, e il molo lo protegge anche dai venti da S.

Forti venti di SW generano risacca in porto e rendono pericoloso l'ingresso.

Venti forti da E sollevano onda.

Accesso e pericoli

Provenendo da N, arrotondare Capo d'Uomo mantenendosi a circa 400 m dalla costa.

Prestare attenzione, entrando nel porticciolo, ai bassi fondali situati a N del molo foraneo: entrando lasciare a dritta il gavitello conico nero con miraglio triangolare verde e lasciare a sinistra il gavitello conico rosso con miraglio rettangolare rosso.

A Nord del molo foraneo sono stati installati numerosi ormeggi permanenti sui quali sostano piccole imbarcazioni.

Il tardo pomeriggio tende a instaurarsi nella rada una termica piuttosto forte, che in genere si calma dopo il tramonto.

talamone 3 earth dettaglio porto

Le banchine riservate al transito sono quella davanti all'hotel Baia di Talamone e quella davanti al posteggio. Ovviamente nei posti al transito, è necessario dare ancora, su fondo di sabbia e fango, buon tenitore.

Le profondità sono di circa 3 m ai pontili c e d, di circa 4 m ai pontili riservati al transito.

I pontili a, b, c, d sono quelli riservati al diporto e sono gestiti da diverse società:

il pontile a è gestito da Società Blue Point tel. 0564887030

il pontile b è gestito da  Società Sogeass tel. 3356445592

il pontile c è gestito da Cooperativa Franceschelli  tel. 3336751943

il pontile d è gestito da ditta Cardosa tel.0564 886338

Esperto locale: sig. Cardosa tel. 0564 886388

Per contattare il porto: Guardia Costiera tel. 0564 887003

Per maggiori informazioni, vai al sito

Ancoraggio

Nella zona a NE del molo foraneo è possibile dare ancora, prestando attenzione al basso fondale segnalato prima.

La rada è ridossata da N e NW, ma in caso di venti da E e SE è opportuno spostarsi nella rada di Santa Liberata, situata sulla costa Nord dell'Argentario, che è perfettamente ridossata da tali venti.

Rifornimenti

Alcuni ormeggi dispongono di acqua e corrente.

Distributore carburante in banchina.

Dove mangiare

Ristoranti e bar in paese.

Provviste

Negozi in paese.

Altro

Possibile affittare delle biciclette, con le quali è piacevole visitare il golfo di Orbetello.

Ancoraggi vicini a Talamone

Cala di Forno

talamone 4 cala forno


talamone 5 cala forno earth


A 5 miglia a NW di Talamone si trova la bella rada  Cala di Forno.

Ridossata da S, SE e E, aperta a libeccio e maestrale.

Orlata da una spiaggetta, fondo sabbioso buon tenitore.

Le profondità all'ingresso sono di circa 3-4 m.

Non avvicinarsi troppo a riva in quanto la batimetrica dei 2 m è a circa 150 m dalla spiaggia.

Cala di Santa Liberata

talamone 6 santa liberata earh

Situata a N del promontorio dell'Argentario, a circa 7 miglia  a S di Talamone.

La rada è divisa in due parti da un piccolo promontorio roccioso.

La parte, secondo noi, più adatta per l'ancoraggio è quella più a ovest.

Noi amiamo molto questa sosta, in quanto ampia e sicura nel caso di venti meridionali, con i quali ci siamo fermati diverse volte per la notte.

L'acqua è chiara e trasparente e si presta a fare un bel bagno.

I fondali sono sabbiosi e buoni tenitori e decrescono dolcemente, c'è posto alla ruota per molte imbarcazioni.

A terra diverse ville e una strada con bidoni per la raccolta dei rifiuti.

É anche comodo portare a terra il cane con il tender.

Noi abbiamo sempre preferito fermarci in rada a Santa Liberata piuttosto che entrare in porto a Porto Santo Stefano, che abbiamo solo utilizzato per fare rifornimento di gasolio al pontile (comodo).

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 14961 volte
Altro in questa categoria: « Isola di Giannutri Marettimo »