back to » Centrale

Capo Carbonara -Villasimius

Capo Carbonara - Villasimius Capo Carbonara - Villasimius Maurizia Novelli
(2 Voti)

Capo Carbonara rappresenta l'estremità SE della Sardegna.

Le zone ad E e a W di Capo Carbonara offrono alcuni comodi ancoraggi, caratterizzati da acqua limpida e cristallina con fondali di sabbia chiara che conferiscono al mare indimenticabili tonalità di azzurro.

Di conseguenza si tratta di una zona molto battuta dal turismo sia nautico che di terra.

Una sosta nelle rade intorno a Villasimius, quando si circumnaviga la Sardegna è quindi assolutamente consigliata, ovviamente a patto che le condizioni meteo lo permettano

villasimius 2 generale earth

Prima di tutto ricordiamo che, provenendo da NE (per esempio da Capo Ferrato), è opportuno prestare attenzione allo Scoglio di S.Elmo posto poco a NE di Cala Sinzias e a una serie di scoglietti a pelo d'acqua che sporgono dalla riva  in prossimità di Punta Porceddus circa al traverso dell' Isola Serpentara.

Ho indicato approssimativamente la posizione di tali pericoli nella foto precedente.

Successivamente descriverò i pericoli relativi alla zona di Capo Carbonara in modo dettagliato.

Premetto che intorno a Capo Carbonara e all'Isola Serpentara la navigazione e la sosta sono regolamentate in seguito all'istituzione di un' Area Marina Protetta.

villasimius 3 amp capo carbonara 

Zona A (riserva integrale): vietati la navigazione, l'ancoraggio e l'ormeggio.

Zona B (riserva generale) : consentito l'ancoraggio su fondo sabbioso, libero da Posidonia

Consentita la navigazione a velocità non superiore a 5 nodi entro 300 m dalla costa e non superiore a 10 nodi tra i 300 e 600 m dalla costa.

Zona C (riserva parziale) : consentito l'ancoraggio su fondo sabbioso, libero da Posidonia

Consentita la navigazione a velocità non superiore a 5 nodi entro 300 m dalla costa e non superiore a 10 nodi tra i 300 e 600 m dalla costa.

Zona D (riserva sperimentale) :consentito l'ancoraggio su fondo sabbioso, libero da Posidonia

Consentita la navigazione a velocità non superiore a 5 nodi entro 300 m dalla costa e non superiore a 10 nodi tra i 300 e 600 m dalla costa.

Mi sono limitata a riportare le parti essenziali delle norme relativa all'Area Marina Protetta (quelle che riguardano più direttamente i diportisti), per maggiori informazioni andare al sito

La differenza tra le zone B, C, D riguarda  principalmente le norme relative alla pesca.

Ancoraggi a E di Capo Carbonara

Esaminiamo prima di tutto gli ancoraggi ad E di Capo Carbonara (ed i relativi pericoli).

villasimius 4 molentis earth

Cala Molentis

Cala Molentis è una piacevolissima insenatura delimitata ad E dalla bella scogliera di granito, a NE da una spiaggetta di sabbia chiara molto frequentata dal turismo di terra e a N da una spiaggetta di pietre.

Provenendo da NE prestare la massima attenzione ad una secca rocciosa estremamente insidiosa posta a SW di Punta Molentis.

Tale secca è difficile da individuare, quando il mare è calmo.

Si consiglia di arrotondare abbondantemente la punta, anche se il passaggio tra la secca e la punta è praticabile (con la dovuta cautela).

La seguente foto mostra la scogliera di Punta Molentis in avvicinamento da N.

Dietro la scogliera (a destra della foto) si intravedono gli alberi delle barche ancorate e sullo sfondo si distingue Porto Giunco.

villasimius 5 molentis

Provenendo da S, invece, prestare attenzione alla Secca dei Berni, indicata da una alta e ben visibile meda tronco conica  sormontata da un faro (vedi figura seguente).

villasimius 6 secca berni

Prestare inoltre attenzione ad un relitto pericoloso segnalato a 750 m da Punta Molentis, rilevamento 235°, sulla profondità di 15 m, che ho indicato precedentemente nella fotografia dal satellite.

Quello di Cala Molentis è un piacevole ancoraggio, ridossato da brezze da NE, da utilizzare solo in caso di tempo buono.

Con brezze di NW l'ancoraggio diventa scomodo ed è meglio spostarsi a Porto Giunco.

villasimius 7 molentis dettaglio

Il fondo, infatti, non è molto buono.

Non ci si può avvicinare troppo alla spiaggetta sabbiosa che orla la riva E della rada per la presenza di gavitelli che delimitano la zona riservata alla balneazione.

Non ci si può neanche avvicinare alla riva N e NW in quanto il fondo decresce rapidamente e diventa irregolare, con qualche roccia.

Di conseguenza per calare l'ancora su sabbia rimane poco spazio e si finisce per dare fondo su 5-7 m, su sabbia, pietre e alghe, modesto tenitore, soprattutto quando ci sono molte barche (cercare di arrivare non troppo tardi).

Vale comunque la pena fermarsi, almeno di giorno.

La spiaggia che orla la riva E della rada è sabbiosa e molto piacevole, in parte attrezzata con ombrelloni, sdraio e bar ed è molto frequentata.

villasimius 8 molentis NE

La spiaggia a N, invece, è formata da ciottoli, molto meno frequentata e piuttosto comoda per portare il cane a terra per una passeggiata.

E' parzialmente attrezzata e c'è un bar che, soprattutto il fine settimana (a noi era capitato di sostare qui una domenica di agosto) suona una musica da discoteca a volume veramente assordante e estremamente fastidiosa.

villasimius 9 molemtis N

In tal caso è anche possibile spostarsi sul lato E di Punta Molentis, dove si può ancorare tranquillamente su un bel fondo di sabbia chiara che dà al mare una colorazione azzurra molto bella che invita al bagno

Le rocce che bordano l'insenatura sono suggestive e l'ancoraggio risulta piacevole e tranquillo, in condizioni di calma di mare e di vento.

Si tratta infatti di un ancoraggio molto aperto e facilmente disturbato dalla risacca. Quindi per la notte è meglio spostarsi o a Porto Giunco o ad W di Capo Carbonara, di fronte alla Spiaggia del Riso.

Porto Giunco

La rada di Porto Giunco è situata NE di Capo Carbonara.

villasimius 10 porto giunco 

Ancorare su 5-7 m di sabbia chiara, buon tenitore, cercando di ridossarsi bene, appena a N di torre Giunco.

L'ancoraggio è ben ridossato dal maestrale, ma è aperto al grecale, e ai flussi di levante.

(Nel caso di venti di NE, spostarsi ad W di Capo Carbonara).

L'acqua è cristallina e di un azzurro incredibile e il bagno è d'obbligo.

villasimius 11 porto giunco

Dietro la lunghissima spiaggia di sabbia bianca che orla la riva N (per la quale Villasimius è giustamente famosa) si trova una zona umida che ospita i rari fenicotteri rosa.

villasimius 12 porto giunco

Sulla spiaggia, frequentatissima e per la maggior parte attrezzata, si possono trovare bidoni per la spazzatura (raccolta differenziata).

Una stradina sterrata costeggia lo stagno e un boschetto di eucaliptus.

Percorrendola a piedi, in una decina di minuti si arriva al porto turistico di Villasimius, presso il quale si può trovare un piccolo negozio di alimentari-gastronomia per le spese essenziali e una farmacia.

Poichè la spiaggia è molto frequentata, è difficile trovare dove lasciare il tender per scendere a terra.

Una soluzione può essere quella di scendere alla spiaggetta che si trova immediatamente a N della torre Giunco, che possiede i resti di un piccolo moletto in muratura, dove è possibile attraccare con il canotto, non senza qualche difficoltà.

Difficilissimo portare il cane a terra, se non la mattina presto e la sera tardi, quando non ci sono bagnanti.

Buona copertura per il telefono cellulare e per internet.

Ancoraggio a S di Torre Giunco

Anche a S del promontorio sovrastato da torre Giunco ho visto delle barche all'ancora: si tratta però di un ancoraggio da utilizzare con molta cautela, prestando attenzione allo scoglio Proci e a quello di San'Elmo e al fondo irregolare che caratterizza questa insenatura.

Passaggio tra Capo Carbonara e l'Isola dei Cavoli

villasimius 13 capo carbonara 

Provenendo da E prestare attenzione allo Scoglio Proci e allo Scoglio di Sant'Elmo.

Alcuni portolani consigliano di passare ad E di entrambi.

In realtà é anche possibile passare tra gli scogli sopra detti e la terra, con la dovuta cautela.

Il passaggio tra l'Isola dei Cavoli e Capo Carbonara è sicuro, tranne che nelle vicinanze dell'isola.

Ad W di Capo Carbonara, se si naviga costeggiando, prestare attenzione a una serie di scogli che sporgono di cira 300 m dalla riva e che sono ben visibili.

Se invece si naviga al largo, attenzione alla Secca di Santa Caterina, segnalata da una meda cardinale ovest.

Ancoraggi ad W di Capo Carbonara

Ad W di Capo Carbonara si apre il Golfo Carbonara.

In avvicinamento da W, porre attenzione agli scogli Piscadeddus e alla Secca Piscadeddus, poco più ad E di Capo Boi.

La secca in realtà non è pericolosa se non per le imbarcazioni con un pescaggio elevato, in quanto è coperta da 3,7 m di acqua.

villasimius 15 carbonara earth

Ancoraggio della spiaggia del Riso

Di fronte alla spiaggia del Riso, appena più a N del Marina di Villasimius, si può trovare un ancoraggio molto confortevole con venti di NE.

Dare ancora su 5-7 m di fondo di sabbia chiara, buon tenitore, di fronte ad un albergo.

villasimius 15 spiaggia riso

Alcune chiazze di alga e roccia, da evitare nel calare l'ancora, rendono la tenuta meno sicura, ma la zona di sabbia è molto vasta.

Questo ancoraggio è da evitare in caso di maestrale, in quanto nel Golfo di Cagliari il maestrale tende a girare ad W e di conseguenza vi sale onda.

Se è previsto maestrale, quindi, è meglio spostarsi a Cala Giunco.

Questo ancoraggio è, ovviamente, completamente aperto ai flussi di SE.

(L'unico ridosso sicuro in caso di scirocco è il Marina di Villasimius).

L'acqua è trasparente e l'ancoraggio è gradevole, nonostante la vicinanza del porto.

E' anche abbastanza comodo portare a terra l'eventuale quattrozampe: basta scendere a terra nella spiaggetta (piuttosto brutta e poco curata) proprio ad E dell'ingresso del porto oppure entrare direttamente nel marina e scendere in testa ad un pontile.

In entrambi i casi il tender lo si può lasciare senza problemi.

Nel marina si trova un negozio di alimentari-gastronomia per una spesa essenziale.

In tender è anche facilmente raggiungibile una piccola insenatura orlata da una bella spiaggetta posta appena più a N della spiaggia del Riso.

Tale spiaggetta, che ho indicato nella foto dal satellite e che è riconoscibile per la presenza di una sola casa sulla spiaggia, ha un'acqua trasparentissima ed una visita per un bagno è assolutamente consigliata.

(Portare l'ancorotto perché non sempre lasciano portare il canotto a terra).

Ancoraggio di Solanas

Poco più ad W di Capo Boi si apre un'altra bella insenatura, bordata da una spiaggia, utilizzabile con tempo buono.

L'ancoraggio è gradevole, aperto ad W e a SE.

Marina di Villasimius

E' quasi un peccato entrare in porto quando si hanno a disposizione degli ancoraggi così gradevoli come quelli della zona di Capo Carbonara, infatti le rade sono sempre piene di imbarcazioni, nel periodo estivo.

Tuttavia può essere indispensabile utilizzare il marina nel caso di previsioni di venti di SE.

In tal caso infatti, il marina è l'unico ridosso sicuro.

villasimius 16 porto earth 

Tel.+39 (0)70 79.78.006    VHF Ch 9

Si tratta di un marina perfettamente attrezzato.

Servizi

Corpi morti rinviati in banchina, colonnine per acqua e energia elettrica, assistenza all'ormeggio (buona, l'ormeggiatore esce con il canotto ad accogliere le imbarcazioni), raccolta differenziata rifiuti, servizi igienici e docce.

Nei mesi estivi c'è un bus-navetta che collega il marina al paese e alle spiagge (circa uno all'ora).

Nell'ormeggio seguire le indicazioni degli addetti, in genere le barche in transito vengono indirizzate sui primi pontili immediatamente a destra dopo l'ingresso.

Orario degli ormeggiatori : 7-22.

Per maggiori informazioni andare al sito

Rifornimenti

Distributore in banchina (comodo), appena a sinistra dopo l'ingresso.

Orario del distributore: 8-22.

In piena estate il traffico al distributore è notevole, si consiglia di fare gasolio entrando in porto la sera, soprattutto se il mattino dopo si ha intenzione di non partire tardi.

Se ci sono molte barche in coda il distributore non fornisce l'acqua.

In tal caso per l'acqua occorre andare al pontile.

Provviste

Minimarket-gastronomia in porto per le spese essenziali.

Una farmacia in porto.

In paese ampia scelta di negozi, ma il paese è lontano dal marina, bisogna utilizzare la navetta o un taxi.

Dove mangiare

Bar, ristorante e pizzeria in porto.

In paese ci sono molti locali, ma la loro lontananza li rende poco fruibili dagli equipaggi delle barche in transito.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 8988 volte