back to » Occidentale

Minorca: Cala Algajerens

Minorca - Cala Algayerens Minorca - Cala Algayerens Maurizia Novelli
(0 Voti)

Algajerens è una delle rade più profonde e sicure della costa nordoccidentale di Minorca e offre un comodo riparo per la notte in presenza di flussi dei settori meridionali, acque azzurre e limpide e diverse possibilità di ancoraggio in un ambiente incontaminato e tranquillo.

La rada è scavata profondamente lungo la costa NW dell’isola e dista approssimativamente 18 miglia da Ciudadela e 20 miglia da Fornells.

algajerens 2 generale earth

La cala è delimitata ad E da Punta Roja (o Rotja) e ad W da Punta de s’Apres.

algajerens 3 dettaglio earth

Avvicinamento, pericoli

Provenendo da W arrotondare ampiamente Punta de Fray Bernardo, a circa 200 metri dalla quale sporge la Secca del Frare.

Provenendo da E, invece, tenersi lontani da Punta Rotja, orlata da scogli sommersi.

Per il resto l’accesso alla insenatura è diretto.

Nell’ancoraggio prestare attenzione al ben visibile Escull de Vinjoles e soprattutto ad una secca sommersa che ostruisce parzialmente l’ingresso NE di Cala Fontanellas.

La seguente immagine ritrae la riva W dell’insenatura, e più precisamente lo scoglio Vinjoles e. in lontananza l’imponente Punta de Fray Bernardo.

algajerens 4 riva W

La seguente fotografia, invece, è stata scattata in avvicinamento alla rada da E in una giornata un po' livida, con vento moderato di SW: ben visibile, sulla sinistra, Punta Rotja.

algajerens 5 avvicinamento da E

Ancoraggio

La bella e ampia rada è in realtà suddivisa in diverse insenature e offre diverse opportunità per sostare alla ruota.

Tutti questi ancoraggi sono aperti a maestrale e anche solo un vento debole da W tende a girare a NW e provoca risacca fastidiosa.

Questi ancoraggi vanno abbandonati al più presto se il vento rinforza.

algajerens 6 dettaglio earth

Ancoraggi 1 e 2

Dare ancora indifferentemente di fronte a ciascuna delle due belle spiagge di sabbia chiara che orlano l’insenatura: Playa Algajerens Grande e Playa Algajerens Pequena: le due spiagge, orlate da belle pinete, sono molto apprezzate e frequentate dai bagnanti, anche perché facilmente raggiungibili in auto.

Entrambi gli ancoraggi sono molto frequentati dalle imbarcazioni, ma essendo ampi, possono ospitare molte barche.

L’ancoraggio situato di fronte a Plaja Algajerens Pequena (ossia quella più a NE) è il più adatto nel caso di vento di ENE.

In entrambi i casi tenersi lontani dai gavitelli gialli che delimitano la zona dedicata alla balneazione e che indicano anche la zona in cui i fondali risalgono rapidamente verso riva.

Il promontorio che divide le due spiagge è bordato da scogli sommersi che ho indicato con dei punti rossi sulla precedente immagine dal satellite.

In entrambi i casi, ancorare su circa 5 -8 metri di sabbia chiara, buon tenitore.

I fondali decrescono dolcemente verso il largo.

La seguente fotografia è stata scattata dal promontorio roccioso che divide le due spiagge.

algajerens 7 ancoraggio

Invece la seguente foto mostra l’ancoraggio visto dall’estremità S della spiaggia Algajeres Grande: in essa si identificano facilmente il bassofondo roccioso che orla il promontorio, i galleggianti gialli dell’area di balneazione ed il corridoio che consente di giungere a terra con il tender, che si può ancorare in corrispondenza del corridoio, oppure tirare in secca in un punto in cui la spiaggia è ricoperta di alghe e quindi meno frequentata dai bagnanti.

algajerens 8 ancoraggio

Dall’estremità S della spiaggia parte una stradina che porta ad un posteggio, dove sono posizionati bidoni per la raccolta differenziata dei rifiuti.

Dal posteggio parte un sentiero che, con una breve e facile passeggiata immersa in un ambiente campestre e bucolico, conduce fino a Cala Fontanellas.

algajerens 9 passeggiata

I più sportivi possono anche proseguire fino a Cala Morell.

Infatti il sentiero, da Cala Fontanellas, risale fino a costeggiare Cala S’Escala (splendido il panorama dall’alto) per giungere fino a Cala Morell.

Consigliate scarpe adeguate, un cappello e una bottiglia d’acqua ed evitare le ore più calde.

Un altro corridoio consente di scendere a terra con il tender a Playa Algajerens Pequena, che è comunque anche raggiungibile a piedi da Playa Grande.

La seguente foto ritrae Playa Pequena.

algajerens 10 playa pequena

Alle spalle di questa bellissima spiaggia c’è una zona umida popolata da una fauna di grande interesse.

algajerens 11 zona umida

Ancoraggio 3 (Cala Fontanellas)

Si tratta di un’insenatura piuttosto angusta, molto riparata dal vento di S e SW, ma con un fondo irregolare e per la maggior parte algoso.

All’ingresso prestare grande attenzione ad una secca rocciosa che ho indicato con un ovale rosso nella precedente immagine dal satellite.

Dare ancora su 5 metri di fondo, cercando di individuare le zone di sabbia e non avvicinandosi troppo alla riva S.

E’ un ancoraggio adatto per lo più ad imbarcazioni di modeste dimensioni.

algajerens 12 fontanellas

Al fondo della rada una casa e un pontiletto destinato a piccole imbarcazioni a motore locali.

Ancoraggio 4 (Cala s’Escala)

A W di Punta de s’Apres si apre infine una insenatura piuttosto profonda circondata da imponente pareti rocciose di colore rossiccio che offre un ancoraggio selvaggio di una bellezza piuttosto rustica, consigliato a chi preferisce siti tranquilli e solitari.

algajerens 13 cala escala

Ancorare su un fondo di 8-10 metri su di un’ampia sacca sabbiosa.

Se si preferisce, si può anche lasciare la barca agli ancoraggi 1 e 2 e raggiungere in tender Cala s’Escala per un bagno decisamente isolato e suggestivo, in un’acqua limpidissima e cristallina.

algajerens 14 cala escala

La piccola spiaggia che orla l’insenatura è composta da grossi sassi ed è pressoché inagibile.

Cala Algajerens è tra gli ancoraggi che preferiamo di Minorca, sia per la bellezza e l’eterogeneità del sito, sia per le notti piacevoli che vi abbiamo trascorso con venti da S, senza la minima risacca (cosa che non è sempre del tutto scontato alle Baleari….) e nel silenzio più totale, se si esclude il canto di una civetta.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 1250 volte
Altro in questa categoria: Costa Azzurra: Mentone »