back to » Ricette

Fritto di lampuga

Lampuga fritta Lampuga fritta Maurizia Novelli
(0 Voti)

La lampuga è un pesce dalla carne molto delicata , adattissima a essere consumata impanata e fritta.

Tra tutti i modi che ho escogitato per cucinarla, direi che questo è sicuramente quello che mi è parso il più indicato e appetitoso.

Nel caso che se ne avanzi qualche pezzo già fritto, si può preparare un carpione che consente di conservare il pesce ancora per due o tre giorni (vedere la ricetta Pesce in carpione).

Se al posto della lampuga ha abboccato un tonno oppure una palamita o un bonito non c'è problema, tutti questi pesci una volta sfilettati si possono preparare come indicato da questa ricetta, con ottimi risultati.

E se non abbocca nulla di tutto ciò, si può tranquillamente ripiegare su di una bella fetta di pesce spada comperato in pescheria….

Ingredienti

(per 4 persone)

600-800 gr di filetto di lampuga

pangrattato

1 uovo intero

sale

olio di semi di buona qualità per friggere

Preparazione

Dai filetti di pesce tagliare delle fette spesse circa un centimetro.

Sbattere l'uovo, passare le fette di pesce nell'uovo e poi impanarle con cura.

Friggerle in abbondante olio di semi bollente, avendo cura di friggere pochi pezzi per volta, in modo da non abbassare la temperatura dell'olio.

Scolare la fette dall'olio e disporle sopra un pezzo di carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.

Servirle ben calde, accompagnate da una buona insalata di pomodori.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 69621 volte