back to » Centrale

Campania: Marina di Camerota

Campania: Marina di Camerota Campania: Marina di Camerota Maurizia Novelli
(0 Voti)

Il vivace paese di Marina di Camerota è situato a circa 5 miglia a SE di Capo Palinuro ed ospita un porto turistico organizzato, che può essere un buon punto di riferimento e un ridosso sicuro quando si naviga nella zona del Cilento.

camerota 2 generale earth

 

La Torre dello Zancale (ritratta nella foto di apertura dell’articolo) sovrasta Punta Zancale, dalla quale ha inizio l’Area Marina Protetta di Costa degli Infreschi e della Masseta, che si estende ad E fino a Punta del Monaco, poco prima di Scario, lungo la costa settentrionale del Golfo di Policastro.

La seguente fotografia schematizza la regolamentazione della AMP.

camerota 3 amp

 

Ho già descritto in dettaglio la normativa che regola navigazione/ormeggio/ancoraggio nell’area protetta nell’articolo di Porto degli Infreschi, al quale rimando.

E’ comunque possibile leggere il disciplinare completo e aggiornato andando al sito del Porto Turistico di Marina di Camerota.

In questa sede mi limito a ricordare che il tratto di mare intorno a Punta Iscoletti è compreso in ZONA A, quindi vi è anche vietata la navigazione.

Doppiando Punta Iscoletti tenersi al largo delle boe gialle che segnalano i confini della ZONA A.

Cala Fortuna, Cala Bianca e la bellissima insenatura di Porto Infreschi sono comprese in ZONA B e la sosta vi è regolamentata (disciplinare di cui sopra).

camerota 4 generale earth

 

Marina di Camerota ospita sia il porto turistico che una bella rada ove è possibile sostare alla ruota.

Avvicinamento, pericoli

In avvicinamento da NW passare a S di Isola di Camerota e prestare attenzione a una linea di massi sommersi che sporgono perpendicolarmente alla radice della diga foranea del porto.

Provenendo da E, n corrispondenza di Punta Iscoletti, come già detto, passare al largo delle boe gialle che delimitano la riserva.

In presenza di venti meridionali l’ingresso in porto diventa pericoloso.

La seguente fotografia ritrae l’ingresso del porto.

camerota 5 ingresso porto

 

Nell’entrare in porto tenere conto che alcune zone, nonostante vengano periodicamente dragate, sono soggette ad insabbiamento. Quindi, soprattutto in ingresso ed in uscita, procedere con cautela.

Verso i pontili, invece, i fondali sono sufficienti praticamente ovunque.

Eventualmente chiedere informazioni aggiornate agli addetti del marina (VHF Ch 9).

La seguente foto ritrae la diga foranea e una piccola spiaggetta che si è formata a causa di insabbiamento.

camerota 6 insabbiamento

 

Ormeggio al Porto Turistico di Marina di Camerota (o Marina Il Leone di Caprera)

Tel.+39 0974 939 813

VHF Ch 9

Qualche anno fa (circa 2008) nel marina sono stati fatti lavori di ampliamento e miglioramento.

In particolare è stata aggiunta l’attuale diga di sottoflutto che è stata banchinata.

In tal modo, tra l’altro, sono stati ricavati altri posti barca, situati immediatamente ad W della diga di sottoflutto, nella zona che ho indicato con un rettangolo azzurro nelle seguenti due immagini.

camerota 7 dettaglio earth

 

Tali posti barca al momento in cui scrivo (2021) non sono attrezzati con colonnine per acqua e luce e nemmeno con corpi morti rimandati in banchina, quindi è necessario dare ancora.

Le profondità a questa banchina, secondo le indicazioni che mi sono state fornite dagli addetti del porto, sono di 4 metri.

camerota 8 zona E

 

Proseguendo verso la parte più ad W del porto si trovano tre pontili galleggianti (zona che ho indicato con un rettangolo giallo sulla precedente immagine dal satellite).

camerota 9 pontile galleggiante

Servizi ai pontili galleggianti

Corpi morti rimandati in banchina.

Colonnine per acqua e luce.

Ormeggiatori (disponibili e gentili).

Distributore in banchina, dove indicato sulla precedente immagine dal satellite, in posizione abbastanza comoda (con la solita attenzione da prestare alla profondità). Il pontile è protetto da dei copertoni neri (foto seguente)

camerota 10 distributore

 

Soprattutto in agosto cercare di fare rifornimento al pomeriggio al momento dell’arrivo al marina, soprattutto se si prevede di voler partire il giorno successivo, oppure alla mattina appena apre, perché in tarda mattinata sono molte le imbarcazioni (anche di piccole dimensioni) che si accalcano per il rifornimento

Per ulteriori informazioni sui servizi del Marina e sulla normativa dell’Area Marina Protetta di Costa degli Infreschi e della Masseta, andare al sito.

Servizi a terra

Raccolta dei rifiuti.

Market che effettua la consegna della spesa in barca.

Negozi di ogni tipo per una cambusa completa, compresa una buona pescheria.

Ristoranti, pizzerie, bar.

Una spiaggia immediatamente fuori dal porto.

Il borgo di Camerota è molto vivace.

Ancoraggio in rada

Per chi non vuole entrare in porto, c’è anche la possibilità di ancorare immediatamente ad E della diga di sottoflutto, circa di fronte alla cospicua Torre del Poggio, su una profondità di circa 6 metri, fondale di sabbia buon tenitore.

Orla l’insenatura a N la bella e frequentatissima spiaggia di Marina di Camerota, forse un po' rumorosa.

camerota 11 rada earth

 

Le seguenti fotografie sono state scattate dall’ancoraggio, che è ben ridossato da NW, N e NE.

camerota 12 ancoraggio spiaggia

 

camerota 13 ancoraggio

 

Da questa posizione, con il tender, si raggiunge facilmente il paese per una visita oppure per fare provviste.

Da Marina di Camerota, con brevi navigazioni, ci si può spostare alla sempre suggestiva Rada del Buon Dormire, con la sua rada molto frequentata ma ampia e adatta a passarvi la notte, oppure all’affascinante insenatura di Porto Infreschi, o al grazioso borgo di Scario, nel Golfo di Policastro.

Per non parlare di tutta la serie di piccole cale dell’Area Marina Protetta di Costa degli Infreschi.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 281 volte