back to » Occidentale

Ibiza: Portinax

Ibiza: Portinax Ibiza: Portinax Maurizia Novelli
(0 Voti)

Nei trasferimenti da Maiorca all’Isola di Ibiza oppure da Ibiza alla costa spagnola (Valencia), le imbarcazioni utilizzano molto spesso la rada di Portinax, profondamente incavata nella costa e ottimamente ridossata dai flussi meridionali.

Portinax si trova lungo la costa nord di Ibiza, come è possibile vedere nella seguente immagine dal satellite, che riporta gli ancoraggi a nostro avviso più piacevoli e gli ormeggi più sicuri dell’isola.

portinax 2 generale earth

 

La rada di Portinax è generalmente piuttosto affollata e conviene non arrivare troppo tardi se si vuole ancorare in sicurezza.

Nel caso in cui non ci sia più posto, ci si può dirigere verso le vicine e decisamente più selvagge e isolate Cala Charraca e Cala Blanco, situate immediatamente ad W di Portinax e che, come quella, costituiscono un buon ridosso per i venti di SE, S e SW, mentre tutte sono ampiamente aperte ai flussi settentrionali.

portinax 3 generale earth

 

Avvicinamento, pericoli

Provenendo da NE si incontra prima di tutto il caratteristico e ben visibile faro di Punta Moscartè, a fasce diagonali bianche e nere.

portinax 4 faro punta moscart

L’ingresso della rada è diretto e piuttosto ampio.

portinax 5 avvicinamento

 

Ancoraggio

La rada è suddivisa in tre insenature, ciascuna delle quali è orlata da una spiaggia.

portinax 6 dettaglio earth

 

Ancoraggio 1

La zona più sicura e più ridossata per ancorare, è certamente quella di fronte alla spiaggia E.

Infatti in tale zona il fondo è più sabbioso e il ridosso è più completo.

Dare ancora immediatamente fuori dai gavitelli che delimitano l’area di balneazione (numerosissimi!) su fondo sabbioso di circa 6-7 metri.

Ovviamente questa zona (che ho indicato con il simbolo di un’ancora seguita dal numero 1) è quella più ambita e le imbarcazioni se la contendono accanitamente.

Tuttavia ha l’inconveniente di essere molto disturbata di giorno dagli sport nautici e dal chiasso proveniente dalla spiaggia e di notte dalla musica che proviene dai locali che si affacciano sulla spiaggia.

La seguente fotografia ritrae appunto l’ancoraggio 1.

portinax 7 ancoraggio 1

 

Ancoraggio 2

E’ anche possibile dare ancora di fronte alla spiaggetta W, ovviamente in chiaro dalla zona dedicata alla balneazione, cercando di stare il più possibile vicino a riva, e individuando alcune sacche di sabbia intervallate a zone di alga, su una profondità di circa 8 metri.

L’ancoraggio 2 è immerso in una cornice certamente più gradevole e meno disturbata, in quanto i grossi alberghi sono più lontani, meno visibili e l’atmosfera è più tranquilla, sia di giorno che di notte e la piccola e graziosa spiaggetta è meno frequentata dai bagnanti e ha l’aria di essere leggermente più esclusiva.

Ho indicato tale ancoraggio (ritratto nella seguente fotografia), con il simbolo di un’ancora seguito dal numero 2 sulla precedente immagine dal satellite.

portinax 8 ancoraggio 2

 

Ancoraggio 3

Se si arriva quando i posti più ambiti sono già occupati, ci si deve accontentare di stare più esterni su fondali di alga di incerta tenuta e con profondità maggiori (10-13 metri).

Quando siamo stati noi a Portinax non abbiamo visto i canotti dei vigilanti della Posidonia, che controllano se ancora e catena siano su sabbia e in caso contrario invitano a spostarsi, quindi ci è parso che in questa cala non venga effettuato un controllo rigido.

Colgo l’occasione per sottolineare che la Posidonia Oceanica è dovunque protetta, alle Baleari.

Servizi a terra

Si può scendere a terra con il tender lasciandolo nella estremità N della spiaggia orientale, la più grande per intenderci, in prossimità di un noleggio di canoe, tirandolo in secca e seguendo le indicazioni dell’addetto all’affitto delle canoe, dove indicato con una freccia gialla nella seguente fotografia.

portinax 9 spiaggia

 

Nella fotografia è anche ben visibile il gran numero di gavitelli che ostruiscono la zona di fronte alla spiaggia E.

In alternativa alcuni portolani segnalano di portarlo nell’angolo W della spiaggia S, dove c’è un piccolo pontile apposito che però non ricordo di aver visto.

A terra bar e ristoranti molto turistici e di basso livello che non invogliano per niente a scendere a terra per la cena.

Qualche piccolo market poco fornito, adatto solo a spese essenziali.

Buona copertura internet.

Può essere gradevole una breve esplorazione in tender, per curiosare tra le varie piccole anse che compongono la cala fino a giungere al fiordo NE, molto ridossato e tranquillo che, di fatto costituisce un piccolo porticciolo su corpi morti per minuscole imbarcazioni locali.

portinax 10 fiordo nord

 

portinax 11 fiordo nord

In caso di tempo buono e se dotati di tender adatto, può anche essere gradevole doppiare Punta del Marés e spingersi a esplorare Cala Charraca, per un bagno in acque più limpide e trasparenti.

Infatti l’acqua a Portinax tende a essere pulita la mattina presto, fino a quando dura la brezza di terra, ma si sporca non appena si alza la termica pomeridiana.

D’altronde la rada è piuttosto chiusa e stipata di barche e bagnanti.

Termino l’articolo con un’ultima immagine della spiaggia E….

portinax 12 spiaggia

 

e con una visione d’insieme della rada vista da terra.

portinax 13 ancoraggio

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 2396 volte