back to » Centrale

Corsica: rada di Chiuni

Corsica Chiuni Corsica Chiuni Maurizia Novelli
(5 Voti)

La costa occidentale della Corsica, da Porto a Cargese, offre alcuni begli ancoraggi dalle caratteristiche più o meno simili:

Cala di Palu      (1 miglio a ESE di Cap Rossu)

Ansa d’Arone   (2 miglia e mezzo a SE di Cap Rossu)

Ansa di Chiuni  (4 miglia e mezzo a SSE di Cap Rossu)

Golfo di Peru    (6 miglia a SSE di Cap Rossu)

Ricordiamo anche la Baia di Menasina ( immediatamente ad E di Cargese).

Tutti gli ancoraggi detti sono parzialmente ridossati da brezze moderate di maestrale e ampiamente aperti a libeccio.

chiuni 2 generale earth

 

Noi ci siamo spesso fermati, per la notte, nell’Ansa di Chiuni.

Si tratta di una rada abbastanza ampia, racchiusa a N da Punta d’Orchina e a S da Punta D’Omigna (entrambe sormontate da una torre).

Punta d’Orchina protegge parzialmente l’insenatura dal maestrale, ma tener conto che, con vento di NW, un po' di onda tende comunque ad insinuarsi nella rada e a provocare un fastidioso rollio.

Insostenibile con ponente e libeccio.

chiuni 3 dettaglio earth

Avvicinamento, pericoli

Punta d’Orchina è circondata da qualche scoglio e da una secca rocciosa.

Ho approssimativamente indicato tali pericoli con degli ovali rossi sulla precedente immagine dal satellite.

Per evitare ogni problema, avvicinarsi alla spiaggia che orla ad E l’insenatura con rotta W, mantenendosi ben al centro della rada.

chiuni 4 avvicinamento

Dare ancora su 7-10 metri di sabbia chiara praticamente di fronte alle costruzioni del villaggio turistico (Club Mediterranée di Cargese), fondo buon tenitore, mantenendosi al di fuori dell’area riservata ai bagnanti, segnalata da galleggianti, e prestando attenzione ad alcuni corpi morti permanenti dedicati a piccole imbarcazioni.

Prestare attenzione anche a degli scogli ben visibili che orlano l’estremità N della spiaggia.

chiuni 5 scogli

 

Una coppia di galleggianti gialli (conico e cilindrico), segnalano il corridoio di accesso alla spiaggia per le imbarcazioni a motore.

Evitare, possibilmente, di ormeggiare proprio all’uscita del corridoio, sia per evitare le lamentele degli istruttori degli sport nautici praticati nel villaggio, sia per non esserene troppo disturbati.

chiuni 6 ancoraggio

 

La bella spiaggia è molto frequentata dai bagnanti.

L’acqua è limpida e di un invitante colore azzurro cristallino e un bagno è d’obbligo.

Nonostante la presenza, un po' fastidiosa, durante il giorno, delle imbarcazioni del villaggio turistico, la sera l’ancoraggio si fa più tranquillo e la sosta è piacevole.

Noi preferiamo comunque fermarci nell’Ansa di Chiuni, piuttosto che dirigerci a S di Punta d’Omigna, verso il comunque comodo ancoraggio offerto dal Golfo di Peru, perché il paesaggio nel Golfo di Peru è più antropizzato.

Servizi a terra

Se il villaggio del Club Med non è al completo, è possibile recarsi alla reception e chiedere di poter cenare al ristorante del villaggio (prezzi non proprio a buon mercato...)

La seguente fotografia ritrae Punta d’Omigna e la torre che la sovrasta, al momento della nostra partenza verso Ajaccio.

chiuni 7 punta omogna

 

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 692 volte