back to » Centrale

Sant'Antioco: Cala Grande

Sant'Antioco - Cala Grande Sant'Antioco - Cala Grande Maurizia Novelli
(0 Voti)

La bella insenatura di Cala Grande è situata lungo la costa nordoccidentale dell’Isola di Sant’Antioco, a poco meno di 2 miglia a SW di Calasetta e a quasi 4 miglia a SE del porto di Carloforte.

E’ delimitata a N da Punta della Salina e a S da Punta Maggiore.

Il grande pregio di tale rada è quello di essere riparato dalle brezze anche tese di SE, cosa particolarmente utile quando ci si trova a navigare lungo la Sardegna del sud.

Di contro, è ampiamente aperta al maestrale.

cala grande 2 generale earth

La precedente immagine dal satellite evidenzia la vicinanza di Cala Grande sia da Calasetta che da Carloforte.

Ho indicato con dei punti rossi la Secca del Francese situata subito a NNW della darsena turistica di Calasetta, l’insidiosa Secca della Salina che si protende ad W di Punta della Salina e lo Scoglio Mangiabarche, immediatamente a S di Punta Maggiore.

Avvicinamento, pericoli

In avvicinamento da N prestare attenzione alla Secca delle Saline.

Al momento in cui scrivo (autunno 2017) Punta della Salina è ben riconoscibile per la presenza del relitto di un caicco, totalmente emerso.

cala grande 3 dettaglio eath

 

cala grande 4 relitto

 

In avvicinamento da S, invece, mantenersi ben a W dello Scoglio Mangiabarche, segnalato da un faro di colore bianco.

cala grande 5 mangiabarche

 

Punta Maggiore è ben riconoscibile per la presenza dell’edificio della tonnara, caratterizzato da una alta ciminiera di mattoni (cospicua).

cala grande 6 tonnara

 

Ancoraggio

Il punto migliore per ancorare è al centro dell’insenatura, su 7-10 metri di fondo, in corrispondenza di una macchia di sabbia chiara piuttosto ampia, di fronte alla spiaggia, nella zona che ho approssimativamente indicato con il simbolo dell’ancora nella precedente immagine dal satellite.

cala grande 7 ancoraggio

 

Avvicinandosi di più a Punta Maggiore, invece, il fondale si fa irregolare, a tratti risale velocemente ed è caratterizzato da alghe e rocce.

Di conseguenza risulta meno adatto ad un ancoraggio sicuro, soprattutto nel caso in cui si voglia sostare anche la notte.

Se non si riesce a calare l’ancora su sabbia, è consigliabile filare un greppiale.

Anche nella  zona a NE della insenatura il fondale è roccioso ed irregolare e decresce velocemente avvicinandosi alla spiaggia.

Viste le caratteristiche del fondale, è più prudente effettuare la manovra di ancoraggio di giorno, quando ancora si riesce facilmente a riconoscere la composizione del fondo, aiutati in questo dalla grande limpidezza dell’acqua.

In piena estate, soprattutto nelle giornate di scirocco moderato, l’ancoraggio è piuttosto frequentato, ma la notte normalmente si fa più tranquillo.

A terra un chiosco bar, nelle vicinanze della zona attrezzata della spiaggia.

cala grande 8 ancoraggio

 

L’acqua è cristallina e di un colore piacevolmente azzurro ed invoglia al bagno.

In tender si raggiunge comodamente un suggestivo angolo a NE della insenatura, dove il bagno è particolarmente piacevole e l’acqua assume dei colori assai invitanti.

cala grande 9 bagno

 

Cosa vedere a terra

Per sbarcare con il tender si può accostare temporaneamente ad un piccolo pontile in cemento posizionato di fronte alla tonnara, oppure ancorare il tender nella parte S della insenatura, in prossimità di una zona in cui sono ammonticchiati cumuli di alga, poco o nulla frequentata dai bagnanti.

cala grande 10 pontiletto

 

Una breve passeggiata conduce alla tonnara, da dove parte una strada sterrata che porta fino allo Scoglio Mangiabarche.

 cala grande 11 tonnara

In caso di scirocco, utili alternative a Cala Grande, sono gli ancoraggi di La Caletta e Golfo del Becco sull’Isola di San Pietro.

Se interessati agli ancoraggi che offre l'Isola di San Pietro, andare all’articolo.

Se invece si preferisce sostare in porto, ci si può dirigere verso il porto di Calasetta (ma attenti ai fondali).

Se interessati alla descrizione del porto di Calasetta, andare all’articolo.

In alternativa ci si può dirigere verso il vicino porto di Carloforte.

Se interessati alla descrizione del porto di Carloforte, andare all'articolo.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 595 volte